Home » Apple lancia l’aggiornamento iOS 11.2.2 per la sicurezza di iPhone e iPad
Consigli Guide

Apple lancia l’aggiornamento iOS 11.2.2 per la sicurezza di iPhone e iPad

Apple aumenta la sicurezza con iOS 11.2.2. dopo aver annunciato che tutti i Mac e i dispositivi iOS sono stati colpiti dal bug delle CPU Intel e ARM.

A un mese di distanza dal lancio di iOS 11.2.1, Apple rilascia un nuovo aggiornamento software per iPhone, iPad e iPod touch: iOS 11.2.2. Si tratta di un aggiornamento minore ma importantissimo, per la sicurezza del proprio dispositivo.

Nello specifico l’update include dei miglioramenti in Safari e WebKit tesi a mitigare gli effetti di Spectre (CVE-2017-5753 and CVE-2017-5715). Innanzitutto bisogna aggiornare il proprio dispositivo Apple a iOS. Come fare? Bisogna andare in Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software.

LEGGI ANCHE: Scopri tutte le offerte YEPPON su tutti i modelli iPhone e accessori Apple!

Ricordiamo ancora una volta che i dispositivi Apple dove è possibile installare il nuovo sistema operativo iOS 11 sono i seguenti:

  • iPhone: iPhone 5s, iPhone SE, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus. Ovviamente iOS11 è già istallato sui nuovi iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X
  • iPad: iPad mini 2, iPad mini 3, iPad mini 4, iPad (5a generazione), iPad Air, iPad Air 2, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro (prima generazione) da 12,9 pollici, iPad Pro (seconda generazione) da 12,9 pollici
  • iPod touch: iPod touch (6a generazione)

Questo aggiornamento è sicuramente legato alla grave falla di sicurezza in alcuni chip Intel scovata una settimana fa. Come avevamo già riportato su questo blog,  il bug di questi chip Intel può causare rallentamenti delle prestazioni fino al 30%, oltre a problemi di sicurezza che possono includere accesso alle password e ai dati sensibili memorizzati nelle app e nella cache dei file.

Il problema, infatti, riguarda una serie di chip Intel x86 realizzati negli ultimi 10 anni e che coinvolgono computer Windows, Linux e Mac e alcuni modelli di iPhone. Di seguito, riportiamo alcuni passaggi salienti del documento ufficiale Apple in merito al bug:

Tutti i sistemi Mac e i dispositivi iOS sono interessati da questo bug, ma al momento non ci sono exploit noti che influenzano i nostri clienti. Poichè per sfruttare molti di questi problemi è necessario che un’app dannosa venga caricata sul dispositivo Mac o iOS, consigliamo di scaricare software solo da fonti attendibili come App Store.

 

Guido Chierchia

Content editor, blogger, social media specialist