Home » Recensione Apple Watch Nike: Apple Watch versione sporty
Recensioni Recensioni Smartwatch

Recensione Apple Watch Nike: Apple Watch versione sporty

Apple Watch Nike

La prima serie degli Apple Watch, uscita nel 2015, ha rappresentato una profonda novità non solo per la casa di Cupertino, ma per tutto il mercato. Grazie a questo dispositivo, infatti, i cosiddetti wearables sono diventati di largo consumo e i modelli si sono moltiplicati a vista d’occhio.

Apple Watch Nike, di cui parliamo oggi, si basa sulla seconda serie dei fortunati smartwatch Apple e ne amplia l’offerta aggiungendo alcune funzioni particolarmente interessanti per gli sportivi. Proprio da questa esigenza nasce la fortunata partnership con Nike, principale produttore al mondo di abbigliamento per lo sport.

Oltre alle comode funzioni che abbiamo imparato a conoscere, questo modello introduce anche delle variazioni nel design, progettato proprio per essere adatto all’attività fisica. Ma tutto il sistema, nel complesso, è stato migliorato, risultando più fluido e responsivo.

Design e costruzione

La forma della cassa rimane praticamente identica al modello standard, ma cambiano colori e materiali. A colpire maggiormente sono i cinturini, realizzati in morbido silicone traforato, comodi e traspiranti mentre si pratica sport e si suda. Tanti i colori disponibili ma quello con i forellini gialli è quello che preferiamo. Il design, come accennato, mantiene le linee tradizionali. La cassa è sempre squadrata e costruita in alluminio di notevole qualità. Unico appunto fa fare è sul vetro del display, un po’ soggetto a graffiature, al contrario di quello degli iPhone e degli iPad.

Apple Watch Nike: modelli e colori

 

 

 

 

 

 

 

Naturalmente, resiste all’acqua e presenta un’innovativa funzione che, attraverso la produzione di un suono, riesce a liberare casse e speaker da schizzi e sudore. Va in commercio in 2 varianti, una con display da 42 mm e l’altra da 38mm, con circa 50 euro di differenza. Oltre al display touch, abbiamo i classici 2 comandi sul fianco destro: la corona digitale e il tasto fisico Apple.

LEGGI ANCHE: Recensione Garmin Forerunner 235, smartwatch di fascia media

Display e risoluzione

Davvero notevole il display retina montato su Apple Watch Nike. Ben definito e luminoso, si legge con facilità anche sotto la luce solare diretta. La tecnologia touch risponde molto bene così come quella force touch, ovvero la possibilità offerta all’utente di avere funzionalità aggiuntive premendo con maggiore forza sul display. Molte le personalizzazioni possibili per la watch face ovvero la forma e i colori dell’interfaccia dell’orologio.

Funzioni principali

Il sistema operativo di Apple Watch Nike non subisce grossi miglioramenti rispetto al modello base anche perché già funzionava molto bene. Fluido e altamente responsivo, non soffre di rallentamenti. Le funzioni si possono dividere in 2 grandi gruppi. Da un lato quelle legate alla lettura delle notifiche, dei messaggi e all’interazione con il proprio iPhone. Dall’altro quelle prettamente sportive personalizzate da Nike. Queste ultime sono in risalto all’interno del menu, posizionate in apertura di elenco. Con la corona digitale si scorre facilmente fra le molte impostazioni ed è possibile interagire con il dispositivo durante l’attività sportiva. Da segnalare la grande reattività dell’assistente vocale Siri, capace di comprendere sempre i nostri comandi e rispondere con precisione.

Lo smart watch presenta, poi, funzioni di tracker del percorso che stiamo compiendo grazie al gps abbastanza preciso. In contemporanea, può controllare le nostre pulsazioni tramite il rilevatore di battito cardiaco posto sul retro della cassa.

Il tutto viene monitorato e sincronizzato sul telefono grazie all’app Nike+ Run Club, permettendoci di controllare i progressi fatti, le calorie bruciate e lo stato generale della nostra salute. Inoltre, ci consente di condividere i risultati e creare un network con altre persone per avere consigli e supporto durante l’attività atletica.

Batteria e consumi

Migliorata un po’ rispetto al modello da cui eredita gli aspetti principali, la batteria può arrivare anche a 2 giorni pieni d’utilizzo. Ovviamente, si parla di un uso medio, che non stressi troppo il dispositivo.

Prezzo e conclusioni

In vendita in 2 differenti formati, il prezzo varia un po’ dall’uno all’altro. Il modello con display da 42 mm di assesta intorno ai 400 euro mentre l’altro costa circa 50 euro in più. È fra gli smart watch più cari in assoluto, ma offre anche un ventaglio molto completo di funzioni.

Dai un’occhiata alle nostre offerte per Apple Watch Nike!

Pro

  • Design classico ma curato
  • Buon display e ottimo touch
  • Interessanti funzioni Nike+ Run Club
  • Autonomia migliorata

Contro

  • Gps non perfetto
  • Vetro del display soggetto a graffi
  • Prezzo elevato
Summary
Review Date
Reviewed Item
Apple Watch Nike
Author Rating
51star1star1star1star1star