Home » Cosa fare per scoprire se l’account Facebook è stato violato da Cambridge Analytica
Consigli Curiosità Guide

Cosa fare per scoprire se l’account Facebook è stato violato da Cambridge Analytica

 

Un modo semplice e rapido per scoprire se il vostro account Facebook è stato violato da Cambridge Analytica.

Dopo aver annunciato la violazione di 87 milioni di account, Facebook cerca di arginare i danni legato all’ormai caso di Cambridge Anaylitica – società inglese che tramite un app di quiz per terze parti ha rubato per poi vendere più i dati di utenti Facebook ad altre società – aumenta l’allarme per la sicurezza sul social network più famoso di sempre.

Innanzitutto, nelle scorse ore alcuni dei 214.134  profili violati di account italiani da parte di Cambridge Analytica hanno già ricevuto una notifica da parte del social network blu

Per scoprire immediatamente se il vostro account Facebook è stato violato dall’app This Is Your Digital Life che ha utilizzato in modo illecito i vostri dati personali dovete cliccare su questo link:

https://www.facebook.com/help/1873665312923476?helpref=search&sr=1&query=cambridge

Qualora i vostri dati risultassero al sicuro, vi apparirà il seguente messaggio:

In base ai dati a nostra disposizione, né tu né o tuoi amici avete effettuato l’accesso a “This Is Your Digital Life”.
Di conseguenza, non ci risulta che le tue informazioni di Facebook siano state condivise con Cambridge Analytica tramite “This Is Your Digital Life”.

Intanto, ecco le sei novità in arrivo su Facebook per un maggior controllo di app di terze parti sulla piattaforma:

  1. Controllo della piattaforma: Facebook farà un controllo generale e relativa indagine su tutte le app di terze parti che avevano accesso alle informazioni degli utenti prima che Facebook cambiasse le regole nel 2014.
  2. Gli avvisi: Facebook inizierà ad avvisare tutti gli utenti vittime di app che hanno usato in modo improprio i loro dati. a partire dalle app simili a quelle utilizzata da Cambridge Analytica chiamata thisiisyourdigitallife che propongono quiz sulla propria personalità.
  3. Disattivazione app di terze parti: da oggi in poi Facebook disattiverà l’accesso a tutte le app di terze parti non usate negli ultimi tre mesi.
  4. Nuovo login: Facebook introdurrà un nuovo accesso, ancora più limitato, ai dati che un’app può richiedere agli utenti. Questi dati, infatti, saranno limitati a nome, foto del profilo e indirizzo e-mail.
  5. Nuovo News Feed: Facebook farà apparire in alto al News Feeed le app a cui sono connessi  gli account di ogni singolo utente, un modo sicuramente facile e pratico per capire quali app sono attualmente attive e come rimuoverle.
  6. Guerra ai bug: Facebook attiverà un programma di bug bounty per premiare gli utenti che troveranno bug e abusi dei dati da parte di app di terze parti.

LEGGI ANCHE CURA DEL CORPO: SCOPRI TUTTE LE OFFERTE DEI PRODOTTI IN CATALOGO IN PRONTA CONSEGNA SU YEPPON!

Guido Chierchia

Content editor, blogger, social media specialist