Home » Da frontaliere a Lugano al nuovo lavoro ai Caraibi: “Così ho ricominciato a vivere”
Curiosità News Recensioni Fotocamere

Da frontaliere a Lugano al nuovo lavoro ai Caraibi: “Così ho ricominciato a vivere”

La storia di Antonio Iannone, 38 enne di origini campane, rispecchia perfettamente il celebre motto “Mollo tutto e me ne vado”.

Chi non ha mai pensato almeno una volta di cambiare vita per vivere meglio? Intervistato dall’Huffington Post, Antonio ha raccontato la sua storia, iniziata con un trasferimento nell’isola caraibica di Aruba, dopo aver svolto per anni il lavoro di manager presso un’azienda farmaceutica a Lugano, in Svizzera facendo il frontaliere.

Ecco alcuni passi salienti dell’intervista: “Con dieci anni di esperienza in Svizzera avevo uno stipendio che in Italia prende forse solo chi è alla soglia della pensione. Ma non ne potevo più della solita routine. Mi sarebbe piaciuto lavorare in Italia, ma purtroppo ho sempre ricevuto proposte di stage non retribuiti”.

Come racconta al quotidiano, Iannone è giusto ad Aruba con la moglie Sylvie di origine belga e la figlioletta Luna. Dopo la difficoltà dei primi mesi tra la lingua locale (l’olandese anche se tutti parlano una sorta di dialetto) e lo stile di vita dell’isola completamente diverso da quello europeo, le cose sono finalmente cambiate.

LEGGI: Foto perfette? Scopri le offerte Yeppon per le Fotocamere Reflex

Antonio e la moglie attualmente lavorano al food truck che è collocato nel parcheggio di una famosa discoteca. Lavorano tutti i giorni dalle 19 alle 5 del mattino proponendo piatti tipici italiani. Pur non avendo mai frequentato una scuola di cucina, Antonio ha raccontato che ha sempre avuto una grande passione:

“Per un periodo ho avuto in testa di fare la scuola alberghiera, ma poi ho cambiato idea perché mi piaceva troppo uscire nel fine settimana e non avrei sopportato di stare chiuso in un ristorante il sabato e la domenica. Oggi mescolo la cucina locale con quella italiana. Ma alla fine i piatti che vanno per la maggiore sono la lasagna e il tiramisù”.

Nel suo primo viaggio in Italia con la famiglia dopo tanto tempo, ecco cosa ha dichiarato Antonio sul Belpaese: “Gli stipendi qui sono abbastanza bassi e ci vuole un po’ prima di riuscire a stabilizzarsi. L’importante è trovare il business giusto. In ogni caso, credo di avere trovato il mio posto nel mondo, anche se nella vita non si può mai sapere”.

LEGGI ANCHE: La fotografia è la tua passione? Allora Canon 1200d è la fotocamera che fa per te!

Segui Yeppon ovunque