Home » Qual è il sistema operativo più sicuro tra iOS, Android e Windows?
Curiosità Guide

Qual è il sistema operativo più sicuro tra iOS, Android e Windows?

Nel report annuale 2017, Nokia analizza la sicurezza dei sistemi operativi più diffusi al mondo: ecco chi vince (e chi perde).

Parola d’ordine: sicurezza per i dispositivi mobile!

Qual è il sistema operativo più sicuro tra iOS, Android e Windows? Ce lo dice Nokia che, puntuale come ogni anno, pubblica il suo rapporto “Threat Intelligence”, dove realizza il punto sulla sicurezza dei dispositivi mobile analizzando le tendenze generali e le statistiche relative alle infezioni da malware durante il corso dell’anno 2017.

Il rapporto è il frutto dell’analisi del traffico di rete per quanto concerne i malware, i tentativi di exploit e le attività di hacking, per determinare con assoluta precisione i livelli di infezione e profili di malware delle reti.

Nel rapporto emerge che gli smartphone con sistema operativo Android solo quelli sottoposti a maggiori pericoli. Nello specifico,  le infezioni nei dispositivi mobile con Android raggiungono una percentuale pari al 68.50% , seguite immediatamente da quelle del mondo PC con Windows che totalizzano un 27.96%.

Nokia inserisce il sistema operativo iOS con la dicitura “altri”, ossia il 3.54%. Il sistema operativo degli iPhone,  iPad e iPod Touch, dunque, è  quello più sicuro da malware o interazioni malevole.

ANDROID: COME MAI COSI’ TANTE “INFEZIONI”?

Dal rapporto Nokia, inoltre, emerge che la maggior parte delle infezioni su Android riguardino principalmente le app che vengono installate da store di terze parti perchè non controllate ed esaminate costantemente come quelle ufficiali o preinstallate, quindi permettono di nascondere insidiosi malware capaci poi di diffondersi negli smartphone.

Si consiglia, infatti, per tutti i possessori di un dispositivo Android di effettuare il download soltanto delle app presenti dal Play Store di Google.

LEGGI: Scopri le idee regolo Yeppon per il tuo Natale!

Dal Nokia Threat Intelligence viene confermata l’esistenza di circa sedici milioni di malware Android registrati nella banca dati, sottolineando l’aumento del 53% solamente nell’ultimo anno. Google, intanto, cerca di arginare il problema con l’introduzione di aggiornamenti capaci di incrementare la sorveglianza sul dispositivo.