Home » Facebook ha introdotto le foto 3D: come accedere alla nuova funzione
Consigli Curiosità Guide

Facebook ha introdotto le foto 3D: come accedere alla nuova funzione

Facebook ha introdotto la nuova funzione che consente di pubblicare Foto 3D. Ecco cosa bisogna sapere.

Facebook si è aggiornato per introdurre una nuova e interessante funzione che permette di scattare e pubblicare Foto 3D con effetti davvero sorprendenti.

Dalle notizie riprotate sulla pagina ufficiale in merito a questa nuova feature, si tratta di una tecnologia in grado di catturare la distanza tra il soggetto in primo piano e lo sfondo, generando così una fotografie in 3D con profondità e movimento. La nuova funzione è disponibile nel menù dell’app ufficiale di Facebook. (guarda la foto e il video postato in basso). Ma cosa succede una volta che si pubblica sulla propria bacheca una foto 3D?

Tutti i follower potranno ammirare foto 3D appena pubblicata come se la stessero guardando dal vivo, con la possibilità di ruotarla o inclinandola a proprio piacimento.

Come riporta il portale iPhoneItalia, prima di scattare fot o3D è meglio tenete a mente alcuni accorgimenti. Qualche esempio?

“Gli scatti tridimensionali utilizzano le mappe di profondità memorizzate con le foto “ritratto” scattate suiPhone 7 Plus, 8 Plus, X e XS, Huawei P20 Pro e altri modelli che includono questa modalità. Si ottengono risultati migliori se il soggetto principale si trova almeno a tre o quattro piedi di distanza. Per rendere il risultato ancora più realistico, provate a catturare scene con più livelli di profondità, come ad esempio una foto di gruppo con i soggetti in piedi ed un campo di fiori sullo sfondo. Altro consiglia suggerito sempre da Facebook è di catturare soggetti con colori contrastanti. Evitate, ad esempio, di fotografare una persona che indossa una maglietta blu, vicino ad uno sfondo più o meno dello stesso colore. Avrete ottimi risultati con soggetti “consistenti”, che hanno bordi pieni e non sono troppo lucidi. Evitate oggetti trasparenti di plastica e vetro, poiché non vengono catturati sempre con precisione”.