Home » Falla nei gruppi di WhatsApp: privacy a rischio per “infiltrati”
Consigli Guide

Falla nei gruppi di WhatsApp: privacy a rischio per “infiltrati”

Una falla su WhatsApp permette di entrare nei gruppi senza invito. Cosa bisogna sapere

Mentre l’app di instant-messaging si prepara a lanciare tantissime novità in questo nuovo anno, il team di WhatsApp si trova ad affrontare una grossa falla di sicurezza individuata dalla società di ricerca Clearly.

I gruppi su WhatsApp sono a rischio di infiltrazioni, nonostante la crittografia end-to-end. Secondo gli esperti, a causa di una falla di sicurezza chiunque controlla i server di WhatsApp è in grado di inserire nuove persone all’interno dei gruppi, senza invito e come se ne fosse l’amministratore del gruppo stesso.

L’infiltrato, quindi, una volta inserito nei gruppi diventa ufficialmente un nuovo membro ed è in grado di leggere i messaggi inviati dagli altri.

Ecco cosa da dichiarato Paul Roesler – uno dei ricercatori dell’università tedesca di Bochum, che hanno illustrato il problema alla conferenza Real World Crypto a Zurigo – al sito Wired:

“La riservatezza del gruppo viene interrotta non appena il membro non invitato può ottenere tutti i nuovi messaggi e leggerli. In caso d’infiltrazione, tutti i membri del gruppo vedrebbero la notifica che informa della presenza di una nuova persona”

Intanto via Twitter Alex Stamos, capo della sicurezza Facebook, che controlla l’app, non ci sono problemi. Ecco cosa ha dichiarato nei due tweet pubblicati:

LEGGI ANCHE: Smartphone, Tv, Elettrodomestici e altro ancora: scopri le offerte della settimana YEPPON!

“Ho letto titoli allarmistici ma non c’è alcun modo segreto di incunearsi nei gruppi Esistono infatti molti modi per controllare e verificare l’elenco dei membri di una chat collettiva e i messaggi sono protetti dalla crittografia end-tp-end.”.

Sicuramente il team è già a lavoro per correggere la falla, quindi occhio ai prossimi aggiornamenti dell’app.