Home » Recensione Fujifilm Instax Wide 300: pellicole più grandi per scatti più belli
Recensioni Recensioni Fotocamere

Recensione Fujifilm Instax Wide 300: pellicole più grandi per scatti più belli

Fujifilm Instax Wide 300

Il fenomeno della fotografia istantanea sta prendendo di nuovo piede, dopo molti anni in cui è stato quasi totalmente eclissato dai modelli digitali. Messe in commercio nel Secondo Dopoguerra, le prime Polaroid hanno fatto scuola, indicando una nuova strada per la fotografia. Oggi, sono in molte le aziende a costruire prodotti del genere e, fra le più prolifiche troviamo la giapponese Fujifilm. Il modello di cui vi andiamo a parlare è la Instax Wide 300, caratterizzata in particolare da pellicole più grandi rispetto alle altre macchine Fujifilm.

Il design, aspetto in cui la casa giapponese ha sempre puntato molto, sembra passare in secondo piano con questa macchina. Vengono meno i molti colori sgargianti propri degli altri modelli e nella forma si cerca in qualche modo di richiamare quella di una reflex, seppure con le dovute differenze. La semplicità di utilizzo è l’aspetto che colpisce maggiormente. È vero che questi prodotti fanno dell’immediatezza la loro arma principale ma qui abbiamo veramente poche impostazioni su cui intervenire per regolare lo scatto. Ciò nonostante, si comporta molto bene e, con un po’ di pratica, si ottengono risultati di tutto rispetto.

Design e costruzione

Come anticipato, la parte estetica è meno curata del solito. Per cominciare, basta dire che esiste una sola versione bicromatica, grigia e nera. La qualità costruttiva non è male e le plastiche con cui è realizzata la Fujifilm Instax Wide 300 sembrano molto resistenti. Però, peso e dimensioni non ci hanno convinto appieno, mostrandosi davvero esagerati. In particolare, con 612 grammi senza pile e pellicole, è uno dei modelli più pesanti in assoluto. Le dimensioni, poi, non aiutano nell’ergonomia, per quanto sia positiva la scelta di inserire un’impugnatura laterale come nelle reflex.

Frontalmente, abbiamo l’obiettivo, dotato di ghiera per regolare la messa a fuoco. Appena sopra, il flash e, decentrato sulla destra il mirino. Quest’ultimo, purtroppo, proprio per la posizione defilata, non risulterà precisissimo in fase di scatto. Proseguendo, sull’impugnatura troviamo il tasto d’accensione, con quello di scatto integrato. Sul retro campeggia il grande vano per le pellicole da 62×99 cm. Più in alto, trova posto il piccolo display che tiene il conto delle foto rimanenti, un tasto per attivare il flash ed uno per regolare la luminosità, scegliendo fra Light oppure Dark. Sul fianco destro, poi, abbiamo il vano per le pile: ben 4 di tipo AA. Infine, in alto vediamo la fessura da cui escono le foto.

LEGGI ANCHE: Recensione Fujifilm Instax Mini 70: fotografia istantanea di qualità 

Modalità di scatto

Per prendere confidenza con la Fujifilm Instax Wide 300 occorrono pochi minuti. I comandi sono pochi e molto intuitivi, fattori che ci permettono di impugnarla e scattare subito. Le impostazioni principali riguardano la messa a fuoco. Agendo sull’obiettivo, infatti, possiamo selezionare 2 posizioni: una per soggetti a distanza compresa fra 90 cm e 3 m, l’altro da 3 m fino a infinito. È, poi, presente nella confezione, un accessorio che ci consente di ridurre la distanza del soggetto inquadrato fino a 30 cm. Si chiama lente close-up, va applicata direttamente sull’obiettivo ed è dotata di un piccolo specchio frontale che ci agevola il lavoro in caso volessimo scattarci un selfie. Tutto sommato, la qualità delle foto è buona e ci ha convinto particolarmente la dimensione maggiore delle pellicole che rende gli scatti più godibili, soprattutto in compagnia.

Prezzo e conclusioni

Con circa 120 euro riusciamo a portarci a casa una macchina interessante, divertente e ben costruita, un prodotto adatto a situazioni giocose come feste o serate con gli amici. Il prezzo di questo modello è sicuramente contenuto ma non possiamo dire lo stesso di quello delle pellicole. Infatti, ognuna di esse ha un costo di poco superiore ad 1 euro, fattore che potrebbe indurci a scattare meno di quello che vorremmo.

Divertiti  sperimentando con la fotografia analogica di Fujifilm Instax Wide 300. Vai su Yeppon.it!

Fujifilm Instax Wide 300: pro

  • Ben costruita e solida
  • Immediatezza d’uso notevole
  • Scatti di buona qualità
  • Prezzo

Fujifilm Instax Wide 300: contro

  • Design poco convincente
  • Grande e pesante
  • Costo elevato delle pellicole
  • Mirino poco preciso

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Fujifilm Instax Wide 300
Author Rating
41star1star1star1stargray