Home » Recensione Google Pixel XL, smartphone Google grande e potente
Recensioni Recensioni Smartphone

Recensione Google Pixel XL, smartphone Google grande e potente

Google Pixel XL

I Google Pixel sono gli eredi dei Nexus, gli smartphone della casa di Mountain View. La differenza è che ora Google ci mette il proprio nome, investendo non poco nel progetto. Il Pixel XL è il più grande dei 2 modelli, per il resto praticamente identici. È decisamente assimilabile agli altri top di gamma della concorrenza, sia per prestazioni che per prezzo.

Veloce, potente, solido e ben fatto. Google Pixel XL è, senza dubbio, un ottimo smartphone. Brilla, in modo particolare nel comparto fotografico e può vantare un bellissimo display con risoluzione QHD. L’unico aspetto un po’ sottotono è la batteria, discreta ma non eccellente.

Pixel XL monta un hardware di tutto rispetto che comprende il performante processore Qualcomm Snapdragon 821 e la GPU Adreno 530. La memoria RAM è da 4 Gb mentre quella interna in formato da 32 o 128 Gb. In entrambi i casi, però, non si può espandere tramite l’inserimento di una scheda sd.

Design e costruzione

Più grande e più pesante del fratello minore, Google Pixel XL è per il resto identico. Mantiene, infatti, la stessa solidità e robustezza. I materiali utilizzati sono di ottima qualità e permane la scocca posteriore divisa in 2 parti con il vetro in alto ed il metallo in basso. Il profilo da 8,6 mm è abbastanza contenuto mentre il peso si fa sentire. Parliamo di 168 grammi che, però, in un device di queste dimensioni ci possono stare.

La parte posteriore in vetro racchiude un lettore di impronte digitali, la fotocamera, il dual led e l’autofocus laser. In basso trova posto lo speaker e la porta USB Type-C mentre in alto è presente l’ingresso da 3,5 mm per le cuffie. Sul fianco destro abbiamo il tasto d’accensione e il bilanciere del volume mentre sull’altro lato è presente il vano per la scheda sim.

Display

Decisamente fra i migliori sul mercato, lo schermo da 5,5 pollici è veramente ben costruito. Dotato di tecnologia AMOLED ed elevata risoluzione QHD, rappresenta un piacere per occhi in termini di colori, contrasti, luminosità, definizione ed angoli di visione. Non c’è veramente niente da dire.

Software

La caratteristica peculiare degli smartphone di Google è la parte software. Parliamo di un sistema operativo Android al massimo delle sue possibilità, privo di personalizzazioni e quindi in versione standard, così come è stato pensato dalla casa di Mountain View. Questo garantisce una velocità e fluidità incredibili nell’apertura delle app, nella navigazione e nel gaming. In più, la funzione Google Assistant rappresenta una vera esclusiva. Si tratta di un assistente personale con cui si può conversare, al quale si possono chiedere informazioni e capace di aiutarci nelle piccole cose quotidiane, interagendo attraverso comandi vocali. Infine, il marchio Google certifica al sistema operativo Android continui aggiornamenti e funzionalità uniche.

LEGGI ANCHE: Recensione Google Pixel 2, il nuovo top di gamma di Google

Fotocamera

Oltre al display, anche la parte fotografica si rivela eccellente grazie ad un sensore principale da 12,3 Mp veramente performante. È capace di scatti incredibili in modalità automatica, grazie al dual led ed all’autofocus laser. Anche al buio si comporta bene. In aggiunta, il software è completo e ricco, l’apertura veloce e lo scatto istantaneo. Molto carina è la funzionalità per cui, tenendo il telefono in mano e scuotendolo, si passa in automatico dall’obiettivo posteriore a quello frontale da 8 Mp per i selfie.

Comparto audio e gaming

Audio potente e definito: questo offre lo speaker posto in basso. Il volume non manca e garantisce chiarezza anche in vivavoce. Buonissima anche la resa delle frequenze, bassi compresi.

Nel gaming si distingue per velocità nei caricamenti e fluidità nell’azione. Anche con i dettagli al massimo non perde mai un colpo, grazie all’hardware potente.

Batteria e consumi

Come per il fratello minore, questo è l’unico comparto sottotono. Avendoci abituati a performance ottime, qui siamo rimasti un po’ delusi. Comunque, la batteria da 3450 mAh arriverà sempre a fine giornata, ma solo con un utilizzo medio.

Prezzo e conclusioni

La versione da 32 Gb è uscita in commercio a circa 900 euro. Per quanto si possa trovare già a prezzo inferiore, rimane comunque costoso, in linea con la concorrenza.

Scopri ora le nostre offerte per Google Pixel XL e altri smartphone!

Pro

  • Costruzione molto curata
  • Schermo top
  • Fotocamera fra le migliori in circolazione
  • Google Assistant è un valore aggiunto

Contro

  • Memoria non espandibile via sd
  • Batteria sottotono
Summary
Review Date
Reviewed Item
Google Pixel XL
Author Rating
51star1star1star1star1star