Home » Recensione Huawei Mate 9 Pro, smartphone con potenza da vendere
Recensioni Recensioni Smartphone

Recensione Huawei Mate 9 Pro, smartphone con potenza da vendere

Huawei Mate 9 Pro

Sembra che in casa Huawei i top di gamma non finiscano mai. Dopo avervi parlato di Mate 9, vediamo oggi la versione Pro, che diventa ancora più potente ed esteticamente accattivante. Le dimensioni del display si fermano a 5,5 pollici mentre i bordi si fanno curvi. Bellissimo da guardare, diventa anche più comodo con una mano sola.

Rispetto al fratello minore, che poi è più grande per quel che riguarda le dimensioni, Huawei Mate 9 Pro monta un display ancora più definito e luminoso. La fotocamera doppia rimane invariata e ci permette di realizzare scatti molto belli e personalizzabili con tanti effetti.

Potenza allo stato puro per questo smartphone il cui cuore è il processore Hisilicon Kirin 960, abbinato alla GPU Mali G71. La memoria RAM è da ben 6 Gb mentre lo spazio di archiviazione interno arriva a 128. Sono davvero tanti ma va notato che, rispetto al Mate 9, qui la memoria non è espandibile tramite scheda sd.

Design e costruzione

Elegante, curato nel design e abbastanza compatto: ecco come ci è sembrato in mano. Realizzato con materiali molto buoni, si distingue per il display incurvato ai lati. L’ergonomia è ottima, anche per via delle dimensioni più contenute rispetto al modello base. Ottimi lo spessore di 7,5 mm e il peso di 168 grammi.

Differisce leggermente dal classico schema Huawei per la disposizione di tasti e porte. Il lettore di impronte digitali, di solito sul retro, si trova invece davanti, nella parte inferiore, integrato nel pulsante centrale touch. Sul fianco destro abbiamo il tasto d’accensione e il bilanciere del volume, mentre a sinistra sono presenti gli slot per le 2 sim. In basso troviamo, poi, l’ingresso USB Type-C, quello da 3,5 mm per le cuffie e lo speaker principale. Infine, sul retro, possiamo vedere la fotocamera doppia con i vari sensori e il flash.

Design Huawei Mate 9 Pro

Display

Il display si supera ancora ed è, senza dubbio, uno dei migliori in circolazione. Si tratta, infatti di un pannello AMOLED da 5,5 pollici con risoluzione QHD, veramente elevata. Garantisce degli angoli di visione incredibili e colori sempre brillanti. Unico appunto riguarda la luminosità automatica, tarata un po’ al ribasso.

Software

Sempre veloce, fluido e reattivo il software Huawei che va a personalizzare la versione 7.0 di Android, montata di fabbrica. Molte le funzioni disponibili, in particolare per ciò che riguarda la gestione della memoria, della pulizia di sistema e dell’autonomia. Grazie all’abbondante quantità di memoria RAM e al processore potente, è praticamente impossibile assistere a qualche rallentamento o glitch.

LEGGI ANCHE: Recensione Huawei Mate 9, phablet potente con fotocamera doppia

Fotocamera

La fotocamera posteriore è doppia e presenta 2 sensori, uno da 20 Mp e l’altro da 12 Mp. Quella frontale per i selfie, invece, è da 8 Mp. La peculiarità della fotocamera principale è nella possibilità che offre di mixare le caratteristiche dei 2 sensori per ottenere scatti di qualità. L’obiettivo da 20 Mp è dedicato alle foto in bianco e nero mentre l’altro a quelle a colori. Messi insieme, ci consentono di raggiungere risultati sempre molto buoni, peccando solo un po’ in condizioni di luce scarsa. Il software di scatto è intuitivo e completo, molto veloce nel mettere a fuoco. Sono presenti anche tanti effetti per personalizzare gli scatti e una modalità manuale completa. È, inoltre, possibile girare video in 4K ma rinunciando allo stabilizzatore digitale d’immagine che, invece, funziona con risoluzione Full HD.

Comparto audio e gaming

Molto interessante la parte audio grazie ai 2 speaker presenti: uno in basso e l’altro in alto, sopra il display. Se teniamo il telefono in verticale, la cassa superiore fungerà da tweeter per le frequenze alte. Messo in orizzontale, invece, gli speaker riprodurranno le stesse frequenze, garantendo un buon effetto stereo e un notevole volume.

Niente da dire per quel che riguarda il gaming. Infatti, grazie a un hardware di ultima generazione, l’azione di gioco è sempre fluida e super dettagliata.

Batteria e consumi

Buona anche l’autonomia, grazie alla capiente batteria da 4000 mAh. Con un utilizzo medio, si riuscirà ad arrivare anche a 2 giorni.

Prezzo e conclusioni

Eccoci all’unico tasto dolente di Huawei Mate 9 Pro. Messo in commercio a 999 euro, è uno dei più costosi dispositivi Android in assoluto.

Questo smartphone ti ha conquistato? Dai un’occhiata alle nostre offerte online per Huawei Mate 9 Pro!

Pro

  • Design curato e display curvo
  • Schermo super definito
  • Fotocamera doppia molto buona
  • Eccelle nel gaming

Contro

  • Memoria non espandibile
  • Foto così così al buio
  • Luminosità automatica al ribasso
  • Prezzo troppo alto
Summary
Review Date
Reviewed Item
Huawei Mate 9 Pro
Author Rating
41star1star1star1stargray