Home » Instagram ha introdotto i Nametag: ecco a cosa servono
Consigli Curiosità Guide

Instagram ha introdotto i Nametag: ecco a cosa servono

 

Dopo alcuni mesi nella versione beta, Instagram ha lanciato ufficialmente i Nametag: scopriamo a cosa servono.

Instagram si è aggiornato ancora una volta e ha introdotto una nuova funzione chiamata Nametag  (che come abbiamo parlato in un precedente articolo ricorda gli Spapcode presenti sul competitor Snapchat). Ma di cosa si tratta?

La nuova funzione presente con l’ultimo update consente agli utenti di poter creare un codice personalizzato che si può scannerizzare oppure  condividere grazie alla fotocamera di Instagram Stories.per essere individuati e farsi seguire dagli altri utenti ancora più velocemente.

Nello specifico, per accedere ai Nametag bisogna andare su  profilo e poi premere sulla nuova icona (a forma circolare inscritta dentro quattro angoli), personalizzare lo sfondo o inserire un colore, un Emoji o uno degli sticker disponibili.

Premendo poi il tasto in alto a destra sarà possibile esportare il Nametag, mentre premendo su Scannerizza un nametag sarà possibile aggiungere un amico.

LEGGI ANCHE: 7 ANNI DI YEPPON! DAGLI ELETTRODOMESTICI ALL’INFORMATICA, SCOPRI TUTTE LE OFFERTE “IMPERDIBILI” DEL MOMENTO!

L’ultima funzione di Instagram già presente da qualche giorno sui profili italiani, invece, consente agli utenti di vedere quando i loro amici sono online sulla piattaforma e sono disponibili per chattare. Nello specifico, con l’ultima versione della celebre app, tutti gli utenti vedranno un puntino verde nella parte in basso a destra della foto profilo degli amici.

L’indicatore di stato verrà visualizzato solo per i follower e per gli utenti con cui abbiamo chattato in Direct. Non volete far sapere che siete online su Instagram?

No Panic! E’ possibile disattivare la funzione in qualsiasi momento direttamente dalle impostazioni del proprio account.

Segui Yeppon ovunque