Home » Microsoft Windows 10 su dispositivi Android. Si comincia con Xiaomi
Android

Microsoft Windows 10 su dispositivi Android. Si comincia con Xiaomi

È ufficiale, Microsoft lancerà la prossima versione del suo sistema operativo mobile anche su smartphone progettati per montare Android. Windows 10 potrebbe quindi diventare un’alternativa ancora più interessante e scalfire l’egemonia di iOS e Android.

Al momento il colosso americano ha mosso i primi passi con Xiaomi, per testare il nuovo sistema operativo. Come saprete i cinesi di Xiaomi sono uno degli attori emergenti che sembrano promettere bene. Lanciato inizialmente in Cina come marchio di alta qualità per telefonini Android, oggi Xiaomi è diventato uno dei leader del mercato asiatico, vista anche la sua penetrazione nel subcontinente indiano.

Al momento saranno quindi i fortunati possessori di smartphone Android Xiaomi Mi4 a poter scaricare in anteprima la Technical Preview di Windows 10, con il preciso in tento di offrirsi come Beta tester, per rimandare indietro feedback a Microsoft. Sulla base di ciò Microsoft imposterà la prima build ufficiale di Windows 10 build.
Xiaomi Mi4 (display da 5 pollici 1.920×1.080, chipset Snapdragon 801 quad core 2.5GHz, 3GB di RAM, 13MP fotocamera posteriore e 8MP anteriore, batteria da 3080 mAh) è naturalmente l’ammiraglia del marchio cinese, ma forse potrebbero essere anche altri i dispositivi a soddisfare le esigenze per l’installazione di Windows 10. La scelta di dare il permesso all’installazione di una ROM basata su Windows 10 non è al momento un’indicazione per il futuro. Xiaomi non ha intenzione di abbandonare Android, ma semplicemente offre la possibilità di intraprendere un percorso. Se poi gli utenti apprezzeranno i servizi offerti da Cortana, Office, Microsoft OneDrive, allora le cose potrebbero anche prendere un’altra piega. Ciò che al momento ancora non è chiaro riguarda la possibilità o meno di avere un device dual-boot Android/Windows.
Comunque vada a finire sappiamo che Microsoft uscirà con Windows 10 questa estate in 190 paesi e 111 lingue. L’aggiornamento sarà gratuito per gli utenti Windows 7, al fine di contrastare qualsiasi tentativo di pirateria.

windows-xiaomi-100574092-large