Home » Moto Z vs Moto Z Force: Quali sono le differenze?
Confronti Confronti Smartphone

Moto Z vs Moto Z Force: Quali sono le differenze?

Moto Z vs Moto Z Force: quale scegliere? Ci sono molte differenze?

In un colpo solo, Motorola e Lenovo hanno reso i loro smartphone di nuovo interessanti. Prima il Lenovo Phab 2 Pro, il primo smartphone consumer ad integrare Project Tango di Google, che apre ufficialmente l’era dei dispositivi che riconoscono la propria posizione nello spazio, con tutto ciò che ne deriva. Poi Motorola ha presentato il Moto Z e il Moto Z Force.

Ma cos’è che li rende così speciali? E quali sono le differenze?

Sono entrambi belli e potenti, ma uno lo è di più

La serie X dell’anno scorso era molto valida, ma mancava quel pizzico di brio in più. Non si può dire lo stesso della nuova serie Z. Moto Z è incredibilmente sottile, uno degli smartphone più sottili presenti sul mercato, ed è realizzato interamente in metallo. Il Moto Z Force, come il Moto X Force, è molto più resistente ed è dotato della tecnologia ShatterShield per resistere alle cadute.

Entrambi i telefoni sono sottili, ma c’è un sacco di sostanza all’interno. Entrambi montano un processore Snapdragon 820, 4GB di RAM e 32 o 64GB di memoria interna espandibile tramite microSD. Entrambi gli smartphone presentano un’unica porta USB-C sulla parte inferiore.

moto-z-1

Moto Z e Moto Z Force montano entrambi un display LCD quad-HD da 5,5 pollici, il che li rende leggermente più grandi di LG G5 e HTC 10.

Moto Z Force ha una batteria più grande

Le due cose sulle quali si distingue il Moto Z Force dal fratello più piccolo sono la capacità della batteria e della fotocamera.

Il Moto Z Force dispone di una batteria da 4000 mAh che, a detta di Motorola, dovrebbe garantire 40 ore di utilizzo, mentre il Moto Z dispone di una più convenzionale batteria da 3000 mAh. Entrambi sono compatibili con la funzione di carica veloce.

Moto Z Force ha una fotocamera migliore

Il Moto Z presenta una fotocamera da 13 Megapixel e il Moto Z Force una da 21 Megapixel, ma entrambi sono dotati di OIS, autofocus laser e registrazione video in 4K. Il Moto Z Force presenta anche un autofocus a rilevamento di fase.

Le fotocamere anteriori sono entrambe da 5 Megapixel con un obiettivo grandangolare.

moto-mod

MOTO MODS

Molti sono rimasti colpiti dai moduli annunciati da LG insieme al suo smartphone G5 all’inizio dell’anno, nonostante fossero poco pratici e limitati. Occorreva spegnere il telefono e tirare fuori la batteria per cambiarli.

I moduli introdotti da Motorola sono più interessanti e gli add-on stessi sono molto più vari. Inoltre, i moduli saranno compatibili sia per il Moto Z che per il Moto Z Force.

Invece di diventare effettivamente parte del telefono, i Moto Mods si incastrano sulla parte posteriore (tipo cover).

Tra i Moto Mods inizialmente disponibili troviamo uno speaker JBL con un cavalletto integrato, un proiettore e un case batteria.

Guarda le offerte per Motorola Moto X sul sito

jbl-motomod

Entrambi gli smartphone non hanno il connettore jack per le cuffie

Molti si aspettavano che sarebbe stato l’iPhone 7 il primo smartphone sul mercato ad abbandonare la presa per le cuffie, ma Motorola ha deciso di giocare d’anticipo.

Sia il Moto Z che il Moto Z Force non hanno la presa per le cuffie e gli utenti saranno costretti ad ascoltare musica tramite la porta USB-C. Questa dovrebbe offrire un suono migliore, ma inizialmente suona come un inconveniente.

Per fortuna, Motorola ha deciso di includere nella scatola un convertitore USB-C/Jack per utilizzare da subito le classiche cuffie.

Tags