Home » Recensione OnePlus 3T: telefono completo che migliora ulteriormente
Recensioni Recensioni Smartphone

Recensione OnePlus 3T: telefono completo che migliora ulteriormente

OnePlus 3T

L’aggiunta della “T” al nome di OnePlus 3 è più significativa di ciò che può sembrare. La versione base aveva già mostrato delle caratteristiche molto interessanti e, con questa nuova incarnazione, l’azienda cinese va a limare ulteriormente qualche piccolo difetto ancora presente. Non parliamo solo di hardware, comunque migliorato e potenziato, ma anche di aspetti legati al software.

La scocca, il design e la cura costruttiva restano inalterate, mettendo in luce la grande qualità a cui OnePlus ci ha abituati fin dai primi modelli messi in commercio. Migliorano anche il processore, la batteria e alcune funzionalità la cui utilità era stata espressa solo a metà.

Come accennato, la parte hardware subisce un ulteriore potenziamento e OnePlus 3T è ora dotato di un processore Snapdragon 821 molto performante. Come GPU rimane a bordo l’ottima Adreno 530. I giga di ram sono sempre 6, ma sono ora presenti 2 modelli con diversi tagli di memoria interna: uno da 64 Gb e uno da 128. Purtroppo, in entrambi i casi, non sono espandibili tramite una scheda di memoria esterna.

Design e costruzione

Molto curato ed elegante, dal punto di vista estetico OnePlus 3T è identico al modello da cui deriva. La scocca appare molto solida ed è realizzata in alluminio opaco, poco soggetto a trattenere le impronte e si presenta un po’ bombata verso l’interno. Lo spessore di 7,35 mm è davvero contenuto per un device da 5,5 pollici così come il peso che si ferma a 158 grammi.

La parte frontale è dominata dal tasto touch centrale dotato di velocissimo lettore di impronte digitali integrato. Purtroppo, i 2 tasti laterali non sono retroilluminati e quindi risultano difficili da individuare. Sul fianco destro abbiamo il tasto d’accensione e gli slot per le schede sim mentre, dall’altra parte, lo switch per silenziare notifiche e suonerie in modo veloce. In basso trovano posto lo speaker, il microfono, l’ingresso per le cuffie e la porta USB Type-C.

Display

Del tutto invariato rispetto a OnePlus 3, il display rimane un punto di forza dello smartphone. Si tratta di un pannello da 5,5 pollici, dotato di tecnologia AMOLED e risoluzione FHD. Non ci sono difetti evidenti e, anzi, i colori sono belli e accesi. Molto elevata anche la luminosità e ottimi gli angoli di visione.

Software

Lanciato con a bordo Android Marshmallow, è stato aggiornato fino a alla versione Oreo. Ma ciò sui cui OnePlus ha lavorato alacremente è stata la propria interfaccia Oxygen Os, divenuta col tempo sempre più matura e interessante. A colpire è l’elevata possibilità di personalizzazione in nostro possesso, potendo agire su praticamente qualsiasi elemento grafico. In più, i temi di OnePlus sono davvero incantevoli. Si ripresenta ancora migliorato il menu Shelf, utilissimo strumento capace di raccogliere in una sola schermata le app, i contatti e i widget che amiamo di più.

LEGGI ANCHE: Recensione OnePlus 3: telefono potente dal prezzo molto interessante

Fotocamera

La fotocamera di OnePlus 3 era già ottima e presenta anche qui le stesse caratteristiche. Abbiamo un obiettivo da 16 Mp con apertura f/2.0, capace di regalare scatti dettagliati e ben contrastati, anche con poca luce. L’unica modifica riguarda il sensore frontale per i selfie che è passato da 8 a 16 Mp.

Comparto audio e gaming

Il suono è di buona qualità, abbastanza fedele su tutto lo spettro delle frequenze. Certo, ci sarebbe piaciuto avere un po’ più di volume, utile particolarmente quando si usa il vivavoce.

Insieme al display, è questo il comparto che più soddisfa. Abbiamo, infatti una GPU potente e tanto spazio di archiviazione per giocare al massimo dei dettagli grafici senza preoccupazioni.

Batteria e consumi

Uno dei punti su cui OnePlus ha lavorato di più è stata l’autonomia, aumentando la capienza della batteria fino a 3400 mAh. Ora arrivare a fine giornata non è più un problema. Ma se siamo a corto di batteria, la tecnologia Dash presente nello smartphone, ci permette di ricaricarla in modo rapidissimo.

Prezzo e conclusioni

OnePlus 3T rimane uno smartphone molto conveniente. Anche se costa un po’ di più del modello base (circa 350 euro), siamo ben lontani dai prezzi dei top di gamma della concorrenza.

Dai un’occhiata alle nostre offerte per OnePlus 3T e altri smartphone!

Pro

  • Bello, elegante e ben realizzato
  • Display al top
  • Potente e performante
  • Autonomia migliorata

Contro

  • Tasti touch non retroilluminati
  • Memoria non espandibile
  • Volume di sistema un po’ basso
Summary
Review Date
Reviewed Item
OnePlus 3T
Author Rating
41star1star1star1stargray

Sonia Rosso