Home » PostePay, attenzione al sito clone: come evitare la truffa
Consigli Guide

PostePay, attenzione al sito clone: come evitare la truffa

La polizia postale lancia l’allarme via Facebook sulla nuova truffa che riguarda tutti i clienti che posseggono la carta prepagata PostePay

Anno nuovo, nuove truffe?

Allarme per tutti coloro che posseggono una carta prepagata PostePay: un sito riprodotto perfettamente, nel formato e nei colori e che ha un solo obiettivo:  rubare dati e identità e naturalmente i soldi.

La polizia continua ad avvertire gli utenti sui rischi del web e attraverso la pagina Facebook ‘Commissariato di PS Online‘ su Facebook ancia l’allerta su un sito fake di PostePay. Ecco il messaggio:

“Questo è un sito clone che utilizzando format e colori del sito originale mira a carpire i vostri dati. La difficoltà di riconoscerlo come truffaldino impone di attuare delle misure di sicurezza prima di arrivare a questo punto.

Quindi non seguire mai link proposti nelle mail ma digitare nella barra degli indirizzi la url del sito desiderato e accedere alla propria area riservata con le credenziali per verificare la situazione.”

LEGGI ANCHE: Smartphone, Tv, Elettrodomestici e altro ancora: scopri le offerte della settimana YEPPON!

WhatsApp e la truffa legata al PostePay

Qualche mese fa la polizia postale aveva segnalato una truffa legata al PostePay Evolution, la carta di credito ricaricabile delle Poste Italiane. Il messaggio in questione, inviato via WhatsApp, avvisa di un blocco della carta: “Gentile, la sua carta PostePay Evolution è stata bloccata”. Ecco l’avviso della polizia e il messaggio via WhatsAppp da evitare:

Buona serata a tutti e in particolare agli amici che a quest’ora navigano compulsivamente.
NON abboccate all’amo – questo tipo di truffa phishing nella variante via mail e chat , è un classico del web e sembra si stia riproponendo massivamente in varie forme estetiche, ma sempre con contenuti approssimativi e in un pessimo italiano.

Come hanno segnalato alcuni utenti, vittime della nuova truffa, cliccando sul link inserito nel messaggio (http://www.sicurezzaposteevolution.eu), si rischia di imbattersi in virus o all’iscrizione a servizi a pagamento a propria insaputa.