Home » Recensione Canon EOS M6: mirrorless compatta e flessibile
Recensioni Recensioni Fotocamere

Recensione Canon EOS M6: mirrorless compatta e flessibile

fotocamera canon eos m6

Nell’ambito delle fotocamere mirrorless, una via di mezzo fra compatte e reflex, stanno venendo fuori molti modelli interessanti di recente. Uno di questi è proprio la Canon EOS M6, un prodotto di grande qualità costruttiva e che regala buonissimi scatti. In più, è caratterizzata da dimensioni molto contenute che la rendono una delle più compatte in questa fascia di prezzo.

Flessibilità è la parola d’ordine di questo modello che, per prima cosa, può utilizzare vari obiettivi compatibili. Quindi, per chi ha già a disposizione tali componenti di precedenti macchine Canon, potrà usarli qui, facendo ricorso al massimo a degli adattatori. La messa a fuoco è molto veloce, così come lo scatto. Il menù è ricco e facile da navigare, grazie anche al bel display touch. Ottima anche la connettività mentre dal punto di vista dell’autonomia uno sforzo in più non ci sarebbe dispiaciuto. La batteria da 1040 mAh, infatti, ci consente di realizzare non più di 300 scatti.

Design e costruzione

Per essere una macchina mirrorless, il peso è decisamente contenuto: parliamo di circa 350 grammi senza obiettivo. In combinazione con la compattezza di cui abbiamo già parlato, questa caratteristica la rende molto appetibile per chi viaggia molto e non desidera portarsi dietro un dispositivo troppo ingombrante. La cura riposta in fase di costruzione appare evidente appena la prendiamo in mano ma ciò che ci colpisce ancora di più è il design, davvero elegante e sinuoso, delicatamente vintage.

La dotazione di tasti, porte e funzioni e molto soddisfacente e completa. Abbiamo 2 uscite HDMI, uno slot per la micro SD posizionato nello stesso vano della batteria ed un’utile uscita audio da 3,5 mm. Il flash pop-up è perfettamente integrato nella macchina e salta letteralmente fuori azionando l’apposita levetta. La parte superiore è dominata dalla ghiera che per selezionare le scene, a fianco della quale troviamo il tasto di scatto con altre 2 ghiere per regolare l’apertura del diaframma, la sensibilità ISO o il tempo di scatto a seconda della modalità scelta. Sempre in alto trova posto una slitta centrale per un flash aggiuntivo o un mirino esterno. Abbiamo poi un tasto Fn completamente personalizzabile ed uno dedicato alle opzioni di connettività. Sul retro, trova posto il display con tutti i tasti per accedere e navigare il menù.

Componenti

La Canon EOS M6 è dotata di un notevole sensore APS-C da 24 Mp e, nella dotazione base, prevede un obiettivo 15/45 con apertura focale compresa fra 3.5 e 6.3. Si tratta di un buon compromesso e di una scelta che si adatta a molte situazioni, rendendo la macchina molto flessibile.

Si è accennato al flash pop-up ma merita un approfondimento ulteriore. Il meccanismo, infatti, risulta decisamente veloce nel far fuoriuscire il componente ma non si avverte mai la sensazione di fragilità. Anzi, appare robusto e costruito con cura maniacale. Anche il display posto sul retro è capace di muoversi, ruotando su se stesso (anche se non a sufficienza per mostrare l’immagine intera) per offrire una visuale frontale di ciò che stiamo riprendendo, molto utile quando si scatta un selfie. Per il resto, è un discreto schermo touch da 3 pollici con risoluzione più che sufficiente.

LEGGI ANCHE: Le migliori fotocamere digitali per ogni esigenza

Modalità di scatto

Il menù di scatto risulta semplice da padroneggiare. Così, grazie ai comandi intuitivi e al valido processore d’immagine DIGIC 7, tutto avviene in modo quasi istantaneo. La messa a fuoco è velocissima e questo per via del sistema Dual Pixel AF di grande qualità. La modalità manuale ci darà molte più possibilità ma, se siamo alle prime armi, quella automatica si rivelerà molto ben funzionante, in ogni contesto. In sostanza, i risultati sono più che buoni. I colori sono naturali, la luminosità abbondante ed è difficile ottenere uno scatto sfocato. Non male per niente neanche i video girati in FHD con lo stabilizzatore digitale d’immagine che lavora in modo superbo.

Connettività

Questo comparto è stato curato nei minimi dettagli da Canon che ha inserito nel corpo macchina un tasto apposito per accedere alle funzioni principali. Abbiamo qui il Bluetooth, il Wi-Fi e l’NFC. Questo ci permette di connettere la macchina al nostro smartphone e, attraverso l’app Canon, eseguire scatti in remoto, trasferire immagini e sincronizzare i contenuti.

Prezzo e conclusioni

Certo non costa poco questa mirrorless di fascia media: con l’obiettivo 15/45 siamo intorno agli 800 euro. Va detto, però, che scatta belle foto e non ha praticamente difetti, a parte l’autonomia un po’ scarsa.

Scopri tutti le fotocamere digitali Canon in offerta su Yeppon.it!

Canon EOS M6: pro

  • Dimensioni compatte e qualità costruttiva
  • Flessibilità di scatto
  • Display ribaltabile
  • Connettività molto curata

Canon EOS M6: contro

  • Autonomia deludente
  • Prezzo poco abbordabile
  • Il display non ruota a sufficienza

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Canon EOS M6
Author Rating
41star1star1star1stargray