Home » Recensione Garmin Vivoactive: smartwatch di qualità ma privo di sensore HR
Recensioni Recensioni Smartwatch

Recensione Garmin Vivoactive: smartwatch di qualità ma privo di sensore HR

Uscito nel 2015, Garmin Vivoactive è la prima incarnazione del fortunato modello di smartwatch della casa americana. Si tratta di una via di mezzo fra un device entry-level ed uno professionale, offre tante funzioni interessanti ma gli mancano alcune caratteristiche che lo avrebbero reso davvero completo. Esteticamente convince appieno per via di un design molto squadrato ed elegante. Ottimi anche i materiali costruttivi che lo rendono leggero e comodo. L’autonomia è un altro aspetto di grande rilievo di questo modello così come la qualità del display. Come mancanza principale, invece, segnaliamo l’assenza di un sensore per il battito cardiaco integrato, non previsto su questo dispositivo. Per fortuna, è in vendita anche una versione con fascia cardio compresa ma il prezzo salirà inevitabilmente di circa 50 euro.

Design e costruzione

Leggero, solido, costruito con cura e molto comodo: ecco come appare Garmin Vivoactive al polso. Il design è curato e, per quanto stringa un po’ troppo l’occhio agli Apple Watch, risulta molto gradevole. Con un peso di soli 38 grammi, cinturino compreso, è uno dei più leggeri in assoluto e anche lo spessore di 8 mm è davvero contenuto. Inoltre, è resistente all’acqua fino a 50 metri. I colori base sono 2 (bianco o nero) ma sono acquistabili a parte cinturini diversi per personalizzarlo.

Ai lati del device abbiamo 2 tasto fisici, quello di sinistra per illuminare il display e l’altro per entrare nel menù. In aggiunta, lo schermo è di tipo touch e prevede, in basso, altri 2 tasti che sfruttano la stessa tecnologia.

Display e risoluzione

Molto reattivo e luminoso il display dotato di una più che soddisfacente risoluzione 205×148 pixel. La resa dei colori è buona e la luminosità automatica si comporta bene, adattandosi alle varie condizioni di luce. Si tratta, inoltre, di uno schermo antiriflesso e ciò agevola parecchio la lettura anche quando i raggi del sole lo colpiscono direttamente.

Funzioni principali

Le funzioni sono tante e questo rende il Garmin Vivoactive adatto sia per ricevere semplici notifiche che per tracciare l’attività sportiva. Il menù è molto semplice da navigare e risulta intuitivo da consultare anche mentre si corre o siamo in bicicletta. La parte dedicata allo sport è curata e completa, con tante attività presenti di default. Molto preciso risulta essere anche il gps mentre il rilevamento del sonno perde qualche colpo ogni tanto, soprattutto nel passaggio dei dati dal device al telefono. Per quel che riguarda la misurazione del battito cardiaco, va detto che si può effettuare solo con una fascia cardio da collegare allo smartwatch. Il tutto risulta sempre preciso ma l’accessorio va acquistato separatamente oppure è necessario optare per la confezione che lo include, a circa 50 euro in più.

LEGGI ANCHE: Recensione Garmin Vivosmart HR+: tanta qualità e funzioni personalizzabili

Connettività

Questo è uno dei comparti su cui Garmin ha lavorato meglio, grazie soprattutto ad un’app molto completa per smartphone. Il collegamento avviene via Bluetooth e appare sempre stabile. Una volta completata la nostra attività fisica, potremo sincronizzare il dispositivo con il telefono ed archiviare i dati raccolti nella piattaforma Garmin Connect. Da qui è possibile controllare i progressi fatti e vedere come procede la nostra fase di allenamento. Tramite la sezione Connect IQ, inoltre, potremo dare un nuovo volto al nostro smartwatch, personalizzandolo a livello estetico tramite centinaia di Watch Faces alternative. Potremo, infine, aggiungere nuovi sport e modificare la visualizzazione delle informazioni.

Batteria e consumi

Decisamente convincente l’autonomia del device che, se usato come semplice orologio, giungerà fino alla terza settimana piena di utilizzo. Se invece, lo sfruttiamo al massimo come fitness tracker e teniamo sempre il gps attivo, la durata andrà calando sensibilmente ma non scendendo mai sotto la settimana.

Prezzo e conclusioni

Il prezzo, attualmente, si aggira intorno ai 250 euro per la versione senza fascia cardio e per averla occorreranno altri 50 euro. Pur trattandosi di un ottimo prodotto, la cifra che dovremo sborsare per sfruttarlo al massimo appare un po’ eccessiva.

Scopri su Yeppon tutte le offerte per lo smartwatch Garmin Vivoactive!

PRO

  • Bello e ben costruito
  • Ottimo display
  • Notevole autonomia
  • Tante funzioni a disposizione

CONTRO

  • Manca sensore HR integrato
  • Monitoraggio del sonno poco preciso
  • Prezzo sopra la media
Summary
Review Date
Reviewed Item
Garmin Vivoactive
Author Rating
31star1star1stargraygray