Home » Recensione Samsung Gear 360 (2017), camera più compatta e con più funzionalità
Recensioni Recensioni Fotocamere

Recensione Samsung Gear 360 (2017), camera più compatta e con più funzionalità

Samsung Gear 360

Come dimostra anche l’uscita del nuovo Gear VR, Samsung vuole continuare a insistere sulla realtà virtuale. Uno degli ultimi prodotti arrivati sul mercato è proprio il nuovo modello di Samsung Gear 360 (2017): una camera più compatta e con più funzionalità rispetto alla precedente versione. Non passano inosservate, per esempio, le funzionalità di streaming VR su Facebook e YouTube.

Unboxing

La confezione è un po’ più semplice rispetto a quella dell’anno scorso, però non perde nulla in praticità.  All’interno della scatola, oltre alla videocamera, troverete un cavo USB-USB Type-C per la ricarica e per il trasferimento dei dati. Apprezzabile anche la presenza di un piccolo “salvagente” in gomma, studiato per impedire che il device si ribalti troppo facilmente. Utilizzato al contrario può diventare un semplice laccetto.

Ergonomia e materiali

Rispetto all’edizione del 2016, il design della nuova Samsung Gear 360 presenta una serie di gradevoli novità: la sfera bianca, su cui sono montate le lenti, è più piccola e compatta, con un diametro di 7 cm e un piccolo treppiedi smontabile. Nel nuovo corpo del device è stato integrato anche display, tasto di scatto, batteria (questa volta purtroppo non removibile), microSD e connessione Type-C, che non si trova più sotto lo sportellino. Le ottiche fisheye e i due grandi sensori hanno un alto livello qualitativo.

La camera Gear 360 di Samsung si tiene in tasca comodamente, sta in piedi da sola grazie all’anello di gomma e possiede un’ergonomia migliore per fare foto o video. Ai lati si trovano sempre i due microfoni, assieme ai LED che indicano lo stato, sopra di essi. Purtroppo la camera non è waterproof, possiede solo una certificazione IP53 a schizzi e polvere.

Funzionalità

Come anticipato questo modello ha un’eccellente usabilità: potrete utilizzarla direttamente dalla camera stessa tramite gli appositi tasti. Oltre a scattare foto e registrare video o timelapse potrete anche registrare video in loop che sovrascriveranno quelli più vecchi.

Altra feature interessante è la possibilità di passare alla modalità a singola lente, usando la vostra camera come una action cam. Purtroppo verrà riprodotta solo un’immagine da 3 MP, cosa che rappresenta una recessione rispetto ai modelli precedenti.

Ottima invece la risoluzione dei video (4096 x 2048 pixel), registrati in 4Ks: probabilmente sotto questo aspetto la nuova Samsung Gear 360 è la migliore offerta sul mercato.

Da precisare però che la qualità non è comunque la stessa di un classico 4K o un Full HD. Grazie alla funzionalità HDR c’è un buon calcolo dell’esposizione, superiore ai competitor, anche se con qualche limite quando non c’è una luminosità ottimale o nel caso di oggetti ripresi da troppo vicino. Purtroppo va detto che il punto di unione sarà meno definito del resto dell’immagine anche in condizioni di buona luminosità.

L’applicazione di Samsung Gear 360 (2017)

Bisogna dire che l’app di questa videocamera Samsung ha subito non pochi cambiamenti, migliorando anzitutto l’usabilità. Se avete già utilizzato l’app della versione precedente, adesso dovrete scaricarla di nuovo, perché si tratta di una versione completamente rinnovata.

Dopo la configurazione iniziale il collegamento diventerà molto rapido, praticamente istantaneo. Ottima l’usabilità per quanto riguarda l’interfaccia della registrazione video, che può essere controllata anche in tempo reale proprio mentre state registrando. Avrete la possibilità di cambiare visuale o di utilizzare tutta una serie di funzionalità connesse alla registrazione.

Infine potrete trasferire i file dalla vostra camera Samsung allo smartphone: il trasferimento delle foto è molto rapido, mentre per i video occorre più tempo, per via della registrazione in due sfere. I file infatti dovranno essere convertiti da quel tipo di registrazione a quella equirettangolare tipica di Facebook e YouTube, nonché dei software di editing. Una volta effettuata la conversione i file peseranno circa 300MB ogni 40 secondi, quindi occhio allo spazio disponibile.

L’app dispone anche di un buon editor per foto e video, con funzionalità base.

Batteria e autonomia

Come anticipato purtroppo la batteria da 1160 mAh non è removibile, però ha una buona autonomia, che consente di superare anche un’ora ininterrotta di registrazione video. Nel caso di collegamento Wi-Fi però durerà meno.

Conclusione

La versione del 2017 di Samsung Gear 360 è sicuramente una camera interessante, con tante funzionalità e un buon prezzo. Non bisogna dimenticarsi però delle limitazioni in fatto di compatibilità: il device è infatti compatibile solo con alcuni Samsung di fascia medio alta e con alcuni iPhone.

Questa camera ti ha conquistato? Scopri ora tutte le nostre proposte per acquistare la videocamera Samsung Gear 360 in offerta online!

Pro

  • Tascabile e ottima ergonomia
  • App ben progettata
  • Buona qualità video

Contro

  • Non è waterproof
  • Compatibilità bassa
  • Risoluzione foto diminuita
Summary
Review Date
Reviewed Item
Samsung Gear 360
Author Rating
51star1star1star1star1star