Home » Recensione Sony RX10 III: bridge professionale con obiettivo versatile
Recensioni Fotocamere

Recensione Sony RX10 III: bridge professionale con obiettivo versatile

Con la RX10 III, Sony propone un modello di fotocamera bridge di alto livello, una macchina dedicata senza dubbio ai professionisti. In tal senso, in quanto a caratteristiche tecniche, non ha niente da invidiare ad una reflex di qualità, ciò che cambia è la presenza di un obiettivo fisso che però si distingue per l’enorme versatilità. Sarà come avere più obiettivi in uno, aspetto che aumenterà decisamente la portabilità della macchina. Davvero belli sono gli scatti che si ottengono con questa Sony, anche se va detto che non brilla eccessivamente per tempi di messa a fuoco e intuitività del menù. Buona, invece, l’autonomia grazie ad una batteria che ci permette di realizzare circa 420 scatti.

Design e costruzione

Esteticamente si avvicina molto ad una reflex compatta e, essendo dotata di buona impugnatura, si tiene molto bene in mano, senza sforzo. Il peso non è dei più contenuti, si parla di circa 1000 grammi per il solo corpo macchina, ma è ben distribuito su tutta la superficie e si avverte meno del previsto. Nel complesso, il design non è fra i più originali in circolazione ma, comunque, la qualità costruttiva non manca così come la sensazione di trovarci di fronte ad un prodotto solido.

I comandi sono tanti e posti in posizione comoda. Probabilmente, l’aspetto più interessante è legato ai 3 anelli dell’obiettivo che vanno a regolare rispettivamente l’apertura del diaframma, lo zoom 25x e la messa a fuoco. Sulla parte superiore della macchina, oltre al flash estraibile e alla slitta per quello aggiuntivo, abbiamo 2 ghiere, il pulsante di scatto ed una serie di tasti personalizzabili. In realtà, in questo modello tutto è personalizzabile e questo è un aspetto non da poco. Sul retro, infine, troviamo i controlli del menù ed il buon display capace di ruotare per offrire un’immagine più comoda.

Componenti

Ciò che colpisce subito della Sony RX10 III è il generoso obiettivo 24-600 mm con lenti Zeiss. Si caratterizza, anche, per l’eccellente apertura focale f/2.4-4 che consente alla luce di entrare in modo abbondante. Si tratta davvero del pezzo forte di questo modello poiché offre al fotografo uno strumento incredibilmente duttile e di qualità straordinaria. Il sensore, invece, è uno CMOS da 20 Mp, anch’esso molto performante.

Il flash a molla presente sopra la macchina si comporta bene e riesce ad illuminare una porzione di spazio abbastanza grande. Qualora non fosse sufficiente, comunque, se ne può aggiungere uno esterno più potente.

Molto buono il display LCD da 3 pollici, sempre ben visibile anche sotto la luce forte. Purtroppo, non si tratta di un pannello touch. In più, ha una limitata capacità di rotazione, aspetto che a volte lo rende scomodo da usare.

Modalità di scatto e qualità video

La ricca modalità manuale farà la gioia dei fotografi più esperti, target al quale il prodotto di rivolge con decisione. Ciò nonostante, l’autofocus a 25 punti non convince appieno, risultando più lento di quanto ci saremmo aspettati. Nessun problema, invece, per quel che riguarda il performante processore d’immagine BIONZ X. Molto bene anche il comparto video che ci assicura filmati ottimamente stabilizzati in 4K a 30 o 60 fps. Il menù è ampio e complesso ma, proprio a causa di questa caratteristica, risulta troppo caotico e poco intuitivo. Alla fine, gli scatti risultano sempre di qualità elevata ma solo se si ha una certa conoscenza della fotografia.

Connettività

Questo aspetto è stato molto ben curato dal costruttore che ha inserito il Wi-Fi e l’NFC per comunicare con altri device o scaricare applicazioni personalizzate dalla piattaforma Sony. Condividere i propri scatti con questa macchina risulta davvero piacevole e veloce. In più, troviamo l’ingresso per un microfono esterno e quello per le cuffie. Non mancano, infine, le porte micro-USB e HDMI.

Prezzo e conclusioni

Sony RX10 III è una bridge di livello premium ed il prezzo non ne tradisce la natura qualitativa. Infatti, occorreranno almeno 1500 euro per portarsela a casa. La cifra non è certo contenuta ma stiamo sempre parlando di uno dei migliori modelli in circolazione.

Sony RX10 III: pro

  • Corpo solido e compatto
  • Obiettivo versatile e di qualità
  • Comandi ben posizionati
  • Connettività molto curata

Sony RX10 III: contro

  • Menù poco intuitivo
  • Il display non ruota di 180 gradi
  • Messa a fuoco un po’ lenta
  • Prezzo elevato