Home » WhatsApp vietato ai minori di 16 anni: ecco come funziona ora l’app
Consigli Curiosità Guide

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni: ecco come funziona ora l’app

 

Con il nuovo aggiornamento di WhatsApp verrà ora chiesto di confermare la propria età e cambiano i Termini di servizio e dell’Informativa sulla privacy.

Come già annunciato su questo blog alcune settimane fa, WhatsApp si è aggiornato e ha cambiato i Termini di servizio e dell’Informativa sulla privacy per rispettare le nuove norme del GDPR europeo, cioè le nuove regolamento generale sulla protezione dei dati, in vigore ufficialmente dal 25 maggio 2018.

Con il nuovo aggiornamento dell’app di instant-messaging, infatti, prima di utilizzare i servizi di WhatsApp ora l’utente dovrà confermare la propria età ed accettare i nuovi Termini di servizio visto che per legge i minori di 16 anni non possono più utilizzare i servizi offerti dall’applicazione.

WhatsApp non chiede di esibire alcun documento per verificare l’età dell’utente e non prevede nessun rigido controllo effettuato con altri mezzi, ma soltanto una semplice dichiarazione resa dall’utente in fase di accettazione dei nuovi Termini di servizio.Tutto basato sulla fiducia dei propri utenti?

LEGGI ANCHE: Yeppon si è aggiornato! Il nostro nuovo store è online con tante novità e tanti prodotti con prezzi da capogiro!

WhatsApp, inoltre, ora spiega ora come verranno raccolti e condivisi i dati personali con l’azienda Facebook Inc. per una maggiore chiarezza sulla privacy (ed evitare un nuovo scandalo sulla scia di Cambridge Analytica).

Ecco cosa viene riportato nei nuovi Termini di servizi e dell’Informativa sulla privacy:

WhatsApp è una delle aziende di Facebook. Lavora e condivide informazioni con le altre aziende di Facebook per ricevere servizi quali tecnologie e sistemi che ci consentono di offrire e migliorare WhatsApp e continuare a mantenere WhatsApp e le aziende di Facebook sicure e protette. Le informazioni che condividiamo con loro vengono usate per aiutare WhatsApp. Lavorare insieme ci consente di:

  • Offrire messaggi e chiamate rapidi e affidabili in tutto il mondo e comprendere le prestazioni dei nostri servizi e delle nostre funzioni.
  • Garantire protezione e sicurezza su WhatsApp e sui prodotti delle aziende di Facebook rimuovendo account spam e contrastando attività improprie.
  • Collegare la tua esperienza WhatsApp con i prodotti delle aziende di Facebook (ad es. puoi condividere un link a un post da Facebook a una chat WhatsApp).
  • Permetterti di comunicare con le aziende su WhatsApp (attraverso un pulsante presente su una pagina aziendale Facebook grazie al quale potrai avviare una conversazione con l’azienda stessa).