Home » Recensione Wiko Fever: device completo e di successo
Recensioni Recensioni Smartphone

Recensione Wiko Fever: device completo e di successo

Wiko Fever

Wiko Fever è stato lanciato nel 2015 e, sebbene siano passati alcuni anni, resta uno degli smartphone di maggior successo della casa francese. Il segreto di questo device è nella propria completezza ma anche l’aggressività del prezzo è stato un elemento importante. Parliamo di un telefono che è ancora valido perché può contare su una buona componente hardware e un’attenzione notevole in fase costruttiva. Vanta un ottimo display FHD, una discreta fotocamera e un audio sopra la media. Molto bene anche l’autonomia grazie ad una batteria ben progettata.

A muovere il Wiko Fever è un buon processore Mediatek MT6753 con la GPU Mali T720 ad affiancarlo nelle operazioni legate alla grafica. Non male i 3 Gb di ram presenti a bordo, soprattutto pensando che è un telefono del 2015. La memoria interna, invece, ammonta a 16 Gb che si possono espandere con l’aggiunta di una scheda SD.

Design e costruzione

Non è realizzato interamente in metallo, trend a cui le case produttrici ci hanno abituati negli ultimi anni. Ciò nonostante, appare ben costruito e, soprattutto, decisamente solido. La cover è in plastica resistente che ricorda un po’ la pelle. Si può anche rimuovere per mettere in vista la batteria e gli slot per le varie schede. Il bordo, invece, è in metallo e questo è un valore aggiunto. Il design, in generale, appare molto squadrato per quanto la parte posteriore sia arrotondata verso i lati.

Premettiamo che manca il lettore di impronte digitali, assenza dovuta alla non più tenera età del telefono. Per il resto, abbiamo sul fianco destro il tasto on/off ed il bilanciere del volume, in basso l’ingresso USB e sopra il Jack audio. Sul retro, invece, trovano posto lo speaker e la fotocamera.

LEGGI ANCHE: Recensione Wiko Jerry: supereconomico e con scocca removibile

Display

Davvero bello il display IPS da 5,2 pollici del Wiko Fever, dotato di notevole risoluzione FHD. I colori sono fedeli e potremo regolarli a nostro piacere tramite le impostazioni MiraVision legate al processore. Bena anche la resa dei contrasti e degli angoli di visione, senza contare che la luminosità automatica appare precisa e reattiva in ogni frangente.

Software

Wiko UI è l’interfaccia pensata dalla casa francese per personalizzare il sistema operativo Android, in questo caso aggiornabile fino alla versione Marshmallow. Per quanto l’impegno sia molto apprezzabile, su Wiko Fever il tutto appare ancora un po’ immaturo, le icone risultano grossolane e gli sfondi poco curati. Inoltre sono presenti parecchie app preinstallate francamente inutili. Nel complesso, comunque, la fluidità è davvero buona, le app si aprono in un istante ed è molto difficile assistere a rallentamenti.

Fotocamera

Nella media della categoria risulta essere la fotocamera, composta da un sensore posteriore da 13 Mp e da uno frontale da 5. Il software è ricco di funzioni e ci consente di personalizzare i nostri scatti al meglio. Buona anche la velocità di messa a fuoco e notevole il lavoro svolto dall’HDR. Certo, non abbiamo tra le mani un top di gamma e, soprattutto quando fa buio, gli scatti perdono qualità.

Comparto audio e gaming

Croce e delizia di questo Wiko Fever, è il comparto audio. Da un lato abbiamo un suono potente e definito che, però, viene attutito se poggiamo il telefono su un piano. La ragione è da ricercare nella scelta di posizionare lo speaker sul retro.

Molto valido anche nel gaming, il device regala tempi di caricamento veloci e prestazioni più che buone, soprattutto considerando il prezzo.

Batteria e consumi

Molto bene la batteria da 2900 mAh che ci consente di arrivare quasi sempre a fine giornata con ancora un po’ di autonomia residua. Peccato solo che la ricarica sia un po’ lenta.

Prezzo e conclusioni

Lanciato a 199 euro, si trova ora in vendita anche a molto meno. Per questo, nonostante abbia qualche anno sulle spalle, resta sempre un ottimo affare.

Acquista Wiko Fever su Yeppon.it

Wiko Fever: pro

  • Cover removibile molto solida
  • Display bello e luminoso
  • Sistema fluido
  • Batteria più che buona

Wiko Fever: contro

  • Con poca luce la fotocamera arranca
  • Suono ovattato causa speaker sul retro
  • Wiko UI un po’ acerba
  • Troppe app preinstallate

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Wiko Fever
Author Rating
51star1star1star1star1star