Home » Recensione Wiko UPulse: smartphone economico dal design riuscito
Recensioni Recensioni Smartphone

Recensione Wiko UPulse: smartphone economico dal design riuscito

Wiko UPulse

La famiglia degli smartphone Wiko si arricchisce di un nuovo modello economico, pensato in particolare per un pubblico giovane. Parliamo di UPulse, device colorato e accattivante a livello di design ma dotato anche di discrete prestazioni, sempre in relazione al prezzo decisamente contenuto. Anche dal punto di vista costruttivo ci ha convinto, potendo vantare una scocca in metallo molto resistente ed elegante. Non male il display che, pur essendo soltanto HD, è abbastanza luminoso. Nella media, invece, la fotocamera che non è certo il punto di forza del Wiko UPulse. Notevole, invece, la batteria, grazie ad un software ben ottimizzato per il risparmio energetico.

L’hardware non fa certo gridare al miracolo ma risulta adeguato. Abbiamo un buon processore quad-core a 1.3 GHz che muove tutto. La GPU, invece, è una Mali T720-MP2. Di tutto rispetto il quantitativo di ram a bordo che ammonta a 3 GB. 32 GB è, invece, la capienza interna, espandibile fino a 128 tramite SD.

Design e costruzione

Come anticipato, la componente estetica è uno dei punti di forza dello smartphone, soprattutto grazie all’utilizzo di materiali di qualità. Si tratta di metallo spazzolato, disponibile in tante varianti cromatiche e dall’aspetto decisamente premium. Il corpo unibody è solido, robusto ed in mano si tiene molto bene. Presenta linee stondate sul retro che accentuano ancora di più l’ergonomia. Il peso non è dei più contenuti mentre lo spessore di 8,5 mm è davvero interessante.

Sul retro di Wiko UPulse campeggia il sensore da 13 Mp, il flash ed il lettore di impronte che abbiamo verificato essere particolarmente reattivo. Ancora un po’ più in basso troviamo lo speaker. Frontalmente il telefono è pulito mentre, in basso, abbiamo l’ingresso USB per la ricarica. Il jack audio, invece, è collocato in alto. Sul fianco destro trovano posto il tasto d’accensione ed il bilanciere del volume, a sinistra i vani per le schede SIM e SD. Ricordiamo, inoltre, che si tratta di un dispositivo dual SIM.

LEGGI ANCHE: Recensione Wiko UPulse Lite: piccolo, ergonomico e ben costruito

Display

Il pannello misura 5,5 pollici di diagonale ed è realizzato con tecnologia IPS LCD. Nella media di questa fascia di prezzo, il display mostra una notevole luminosità ma una risoluzione un po’ scarsa. Nell’uso di tutti i giorni, comunque, non si nota granché e, anzi, ciò che ha attirato la nostra attenzione di più è il buon comportamento della luminosità automatica.

Software

Wiko UPulse può contare su un’interfaccia grafica carina e funzionale, chiamata Wiko UI. Basandosi su Android Nougat, ne va a modificare qua e là le caratteristiche, soprattutto a livello estetico. Il risultato è buono e rende il telefono abbastanza fluido nelle operazioni più comuni. Ottima la Smart Left Page, una pagina che raccoglie tutte le attività che compiamo con maggiore frequenza.

Fotocamera

In linea con la concorrenza appare la fotocamera. Il sensore principale è da 13 Mp mentre quello frontale è da 8, entrambi con apertura f/2.0. Gli scatti vengono abbastanza bene in condizioni di luce abbondante mentre perdono molta qualità appena si fa più buio. Ma il tutto è connaturato alla natura del prodotto, per quanto una maggiore cura della parte software non ci sarebbe dispiaciuta.

Comparto audio e gaming

Come accade per molti telefoni Wiko, anche qui lo speaker è posto sul retro. Purtroppo, la scelta penalizza il comparto audio quando il device è poggiato sopra un piano. Altrimenti non è male, il volume non manca e la qualità è discreta.

Wiko UPulse non è uno smartphone pensato per il gaming. Quindi le prestazioni sono quello che sono. I giochi più leggeri gireranno bene ma, appena aumenteremo il carico, inizierà a stentare.

Batteria e consumi

Molto bene l’autonomia, grazie alla capiente batteria da 3000 mAh. Arrivare a fine serata non sarà mai un problema, a meno che non lo si utilizzi in modo particolarmente intenso.

Prezzo e conclusioni

Con un prezzo di listino di 199 euro (ma si trova anche a meno), ci sembra un buon affare. Il prezzo è giusto e lo consigliamo a chi non voglia spendere troppo.

Se sei interessato prova a dare un occhio su Yeppon.it e scopri tutte le offerte Wiko e non solo!

Wiko UPulse: pro

  • Materiali costruttivi premium
  • Design carino
  • Display luminoso
  • Buon lettore di impronte

Wiko UPulse: contro

  • Lo schermo è solo HD
  • Audio penalizzato dalla posizione dello speaker
  • Fotocamera mediocre con poca luce

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Wiko UPulse
Author Rating
41star1star1star1stargray